VOGUE ITALIA: A Conversation with Andrew Rogers

"È l’artista dei primati Andew Rogers: il suo “Rhythms of Life” è una costellazione di 51 massicce sculture (dette geoglifi) disseminate nei continenti. Land Art che abbraccia tutto il globo e che si può vedere da un satellite a 770 km sopra di noi. Un progetto che racconta di un gigantismo senza precedenti e che ha coinvolto 7’500 persone in 16 nazioni, dall’esercito cinese ai Masai. Ho incontrato Rogers durante il suo viaggio europeo – Biennale di Venezia e Art Basel comprese, ovvio – prima che tornasse nella sua Australia. Come ha scelto le locations per “Rhythms of Life”? Ognuna è significativa per storia e patrimonio. Molte hanno una topografia di grande interesse: nell’Arava Desert (I

Archive
  • Artsy
  • Instagram
  • Facebook
  • Twitter